Il costo delle auto elettriche frena la loro diffusione

 

 

Il costo delle auto elettriche frena la loro diffusione

Nel Regno Unito, uno studio pubblicato recentemente dalla Low Carbon Vehicle Partnership afferma che gli attuali incentivi governativi (pari a 5mila sterline) offerti per l'acquisto di auto elettriche non sono sufficienti per rendere i veicoli a zero emissioni competitivi con quelli alimentati con combustibili fossili.
In particolare perché, almeno fino al 2025, il costo d'acquisto e, dunque, quello d'esercizio tanto delle auto elettriche che di quelle a idrogeno rimarrà superiore a quello delle auto a benzina e gasolio e questo nonostante che il prezzo al litro del carburante continuerà inesorabilmente a salire fino anche (forse) a raddoppiare.
Greg Archer, direttore generale Low Carbon Vehicle Partnership così dice: "Il divario tra i veicoli elettrici e quelli con motore termico è destinato a rimanere tale per molti anni ancora perché, oggi come oggi, le Case automobilistiche sono tutte impegnate a migliorare l'efficienza dei motori in risposta alla volatilità del costo del petrolio. In questo momento, poi, i prezzi delle auto a basse emissioni sono molto alti, ma in ogni caso però, seppure stanno scendendo velocemente, ci vorrà ancora molto tempo per una loro concreta diffusione".





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: auto elettriche, prezzo carburante, emissioni zero, Low Carbon Vehicle Partnership, Greg Archer, diffusione veicoli elettrici

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons