Il Parlamento Europeo mette definitivamente al bando i gas HFC

 

 

Il Parlamento Europeo mette definitivamente al bando i gas HFC

Il Parlamento Europeo ha approvato definitivamente la legge comunitaria che mette al bando, entro il 2030, i gas HFC usati comunemente come refrigeranti in frigoriferi e condizionatori, ma adoperati anche nelle schiume isolanti.
Questi gas ad effetto serra furono introdotti alla fine degli anni '80 per sostituire i precedenti gas CHFC riconosciuti come i maggiori responsabili del buco dell'ozono.
Ma come si dice, si è poi scoperto di essere cascati dalla padella nella brace: dopo la loro introduzione, i ricercatori hanno ben presto appurato che anche i gas HFC sono un serio problema per il clima con un impatto anche superiore alla C02, e nonostante questo il loro uso è tutt'ora in fortissima espansione in tutto il mondo.
La nuova legge prende le mosse dalla revisione della precedente regolamentazione, datata 2006, e prevede la progressiva riduzione entro il 2030 del 79% dei gas HFC, con tetti di immissione nel mercato annuali.
Una misura necessaria perché, pur rappresentando al momento "appena" il 2% delle emissioni totali dell'Unione Europea, senza questo deciso intervento legislativo, in virtù della continua crescita del loro uso, i gas HFC avrebbero potuto arrivare a contare, nel 2050, fino al 40% delle emissioni complessive comunitarie.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: bando gas HFC, legge UE bando gas serra HFC, stop gas HFC Unione Europea

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons