Il Governo italiano vieta la vivisezione

 

 

Il Governo italiano vieta la vivisezione

Il Governo approva il Decreto Legge sulla vivisezione.
Questo significa che finalmente in Italia non solo non sarà più possibile allevare gatti, cani e altri primati da laboratorio, ma anche non si potranno più effettuare esperimenti su scimmie antropomorfe, sperimentazioni per la produzione e il controllo di materiale bellico, così come saranno vietate le esercitazioni su animali per scopi didattici ad eccezione dei corsi universitari per la medicina veterinaria.
Tra gli altri punti del testo, che ora nelle mani del Presidente della Repubblica per la firma e la conseguente pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, ci sono anche:
- sanzioni più efficaci per chi viola le norme minime della legge;
- il divieto agli esperimenti sugli animali con livello di dolore grave a partire dal 1 gennaio 2017;
- sempre dal 1 gennaio 2017, saranno vietati i test di droghe, alcool, tabacco e per trapianti di organi animali previo riconoscimento di metodi alternativi;
- il divieto di test su cani e gatti randagi e su animali resi afoni.
In un comunicato la LAV (Lega Italiana Anti Vivisezione) così commenta la notizia: "La battaglia degli ultimi mesi ha dimostrato che è possibile mettere in crisi il sistema di potere della vivisezione e avere, comunque, una legge nazionale che, anche se per solo alcuni aspetti, è più restrittiva della direttiva europea 2010/63. Per noi si tratta di un punto di partenza per nuove battaglie affinché, come per i test a fini cosmetici aboliti da un anno a livello europeo, si cambi effettivamente sistema di ricerca con i metodi sostitutivi già ampiamente praticati all'estero negli oltre 600 laboratori italiani autorizzati che consumano quasi 900mila animali".





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: legge anti vivisezione, vietato allevare animali vivisezione, Lega Italiana Anti Vivisezione

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons