I libri più amati? Quelli in carta riciclata

 

 

I libri più amati? Quelli in carta riciclata

Ai lettori italiani la carta riciclata piace tanto che sarebbero addirittura disposti a pagare una piccola somma in più se il problema per l'editore fosse il costo più elevato della carta stessa.
Ad affermarlo un sondaggio di Greenpeace titolato I libri più amati? Quelli in carta riciclata e condotto raccogliendo oltre 21 mila interviste secondo le quali, se è vero che ben l’84,8% degli intervistati sarebbe disposto ad accettare un prezzo di copertina più alto, la restante parte ritiene, invece, che l'eventuale maggiorazione non dovrebbe ricadere sul lettore.
"La carta riciclata fa bene all'ambiente – sostiene Esperanza Mora di Greenpeace -, riduce il drammatico problema dei rifiuti e, se viene utilizzata per fare un libro, non è diversa dalla carta prodotta con fibre vergini. Siamo tra i principali produttori di carta riciclata al mondo e vanifichiamo tale vantaggio con le emissioni di CO2 causate dall'esportazione, soprattutto in Cina, di un prodotto che in Italia non ha abbastanza mercato. Un vero e proprio paradosso".
Stando a Greenpeace, infatti, una tonnellata di carta riciclata consente di risparmiare, rispetto alla carta vergine, il taglio di 24 alberi, il consumo di 4.100 kWh di energia elettrica e di 26 metri cubi di acqua ed emissioni di 27 chilogrammi di CO2.
"I risultati del nostro sondaggio – ha aggiunto Mora - parlano chiaro. Gli editori non si possono più nascondere dietro la scusa che la carta riciclata non piace. È probabile che dietro questa opposizione ci sia un problema di marketing che deve quindi essere affrontato, vista la risposta dei lettori alle tematiche ambientali che riguardano i consumi".





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: carta riciclata, libri carta riciclata, riciclare carta, recuperare carta

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons