I biocarburanti, una realtà nell'aviazione civile

 

 

I biocarburanti, una realtà nell'aviazione civile

Nuovo importante traguardo per i biocarburanti: il 20 giugno scorso, infatti, è stata effettuata con successo la prima traversata transatlantica di un Boeing 747 Freighter i cui motori sono stati alimentati da una miscela al 15% di biocarburanti a base di Camelina Sativa (chiamata anche falso lino, un vegetale della stessa famiglia della senape che, in passato, ha avuto un ampio uso in campo alimentare) che è stata aggiunta al normale cherosene per aviazione.
Il volo è stato operato sulla tratta da Everett (nello stato di Washington, Stati Uniti) a Le Bourget (vicino a Parigi).
La compagnia aerea, poi, assicura che non sono state apportate modifiche al velivolo e che i normali parametri di volo sono stati seguiti e approvati preventivamente dalla Federal Aviation Administration statunitense.
Davvero un bel risultato...





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: biocarburanti, Camelina Sativa, Federal Aviation Administration

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons