Habitat: respiriamo piu' polvere (rispetto a un secolo fa)

 

 

Habitat: respiriamo piu' polvere (rispetto a un secolo fa)

Secondo uno studio condotto dai ricercatori della Cornell University (USA), rispetto a cento anni fa è più che raddoppiata la quantità di polveri del deserto presenti nell'atmosfera terrestre.

Questo dato suona come campanello d'allarme in quanto queste polveri sono responsabili dei cambiamenti climatici del Pianeta. è noto, infatti, che la polvere funziona da vero e proprio schermo alle radiazioni solari avendo così un effetto opposto ai gas serra.

Non solo: stando ai ricercatori la polvere può anche influenzare la formazione delle nubi e delle precipitazioni, comportando così una maggiore siccità ed una conseguente desertificazione delle aree terrestri.

Natalie Mahowald, la ricercatrice a capo del team che ha condotto lo studio, ha così affermato: "Ora abbiamo finalmente informazioni sugli effetti della polvere del deserto e ciò avrà un notevole impatto sulla comprensione dei fenomeni climatici".





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: ecologia, ambiente, sostenibilità, energie rinnovabili, risparmio energetico, edilizia sostenibile, fotovoltaico, biomasse, impronta ecologica

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons