Google vuole portare internet dove ancora non c'è utilizzando palloni solari

 

 

Google vuole portare internet dove ancora non c'è utilizzando palloni solari

Che Google abbia interesse a connettere il mondo alla rete di internet non fa notizia.
Ma se per ottenere questo scopo è disposta ad investire in prima persona in progetti futuristici, ma anche futuribili, beh allora le cose cambiano e non poco...
In particolare stiamo parlando di una soluzione che è in fase di test in Nuova Zelanda e che prende il nome di Project Loon con cui Google intende portare internet attraverso una rete di palloni aerostatici alimentati ad energia solare ed eolica.
Tutto il sistema si base su tre elementi: una stazione internet che trasmette e riceve il segnale con cui l'utente si connette alla rete, i palloni aerostatici che fanno da tramite tra la stazione e l'utente stesso, e il computer per navigare che non dovrebbe avere necessità di decoder o strumenti particolari (basta una semplice antenna radio) per connettersi.
Come dicevamo Project Loon è attualmente in fase di test in Nuova Zelanda dove sono stati lanciati 30 palloni a cui si connetteranno 50 computer.
Se i risultati saranno incoraggianti Google si è già detta pronta a estendere su larga scala il progetto portando internet anche nei luoghi più remoti e inaccessibili del Pianeta.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: Google Project Loon, internet zone remote pianeta, Project Loon

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons