Gli scarichi delle auto come concausa delle grandinate e delle trombe d'aria

 

 

Gli scarichi delle auto come concausa delle grandinate e delle trombe d'aria

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista scientifica americana Journal of Geophysical Research - Atmospheres, alcuni scienziati hanno scoperto che trombe d'aria e grandinate avvengono con maggiori probabilità durante la settimana lavorativa rispetto al week-end a causa dei più alti livelli d'inquinamento atmosferico.
Lo studio ha preso in esame i temporali estivi avvenuti negli Stati Uniti orientali nel lasso di tempo compreso tra 1995 e il 2009 e così ha scoperto che le grandinate infrasettimanali hanno registrato intensità maggiori di quasi il 20% rispetto alla media, mentre durante il week-end il dato si è capovolto, ovvero i temporali hanno perso di forza per il 20%.
Il team ha poi esaminato i dati diramati dall'EPA (Environmental Protection Agency, ovvero l'Agenzia americana per l'ambiente) relativi ai picchi d'inquinamento atmosferico estivo negli Stati Uniti orientali (che ovviamente hanno raggiunto il loro culmine nei giorni feriali) e ha così fatto due più due.
Andando più a fondo, i ricercatori hanno scoperto che le particelle d'acqua si "aggrappano" agli elementi inquinanti presenti nell'aria, arrivando così a fluttuare più in alto nell'atmosfera dove è più anche freddo e dando così più facilmente origine alla grandine.
Non solo: rendendo l'aria più calda, l'inquinamento atmosferico può anche creare le condizioni ottimali per le trombe d'aria.
Come dire: dalla padella nella brace...





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: inquinamento atmosferico, gas scarico auto, fenomeni atmosferici inquinamento

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons