Gli alberi più invecchiano, più catturano CO2

 

 

Gli alberi più invecchiano, più catturano CO2

Secondo lo studio pubblicato sulla rivista scientifica Nature e condotto dall'Agenzia americana per la Ricerca Geologica i veri polmoni del Pianeta sono gli alberi più vecchi in quanto riescono a catturare una quantità di anidride carbonica maggiore rispetto a quelli più giovani.
Lo studio ha coinvolto 16 Paesi ed è stato condotto su 403 specie alberi: da quelli tropicali a quelli degli ambienti temperati.
Dalla ricerca è emerso che, con il passare degli anni, il 97% degli alberi aumenta il tasso di crescita e assorbe più anidride carbonica.
Grazie ad una rete globale attiva in tutto il mondo che ha permesso di misurare contemporaneamente i parametri, i ricercatori hanno avuto a disposizione i dati relativi a 673.046 alberi, alcuni dei quali ultra ottantenni.
E così è emerso che i grandi vecchi alberi come la sequoia sempreverde o l'eucalipto australiano hanno una straordinaria capacità di crescita che non rallenta con l'età e di conseguenza sono in grado di eliminare dall'atmosfera una grande quantità di anidride carbonica.
"Sequoie ed eucalipti sono alberi giganti – afferma il ricercatore Nathan Stephenson che ha condotto lo studio - che, negli esemplari più grandi, hanno una crescita che può arrivare a 600 chilogrammi l'anno. È un po' come se gli esseri umani continuassero a crescere anche dopo l'adolescenza: alla mezza età arriveremmo a pesare 500 chili e ben più di una tonnellata al momento della pensione".





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: alberi vecchi polmone pianeta, assorbimento CO2 alberi vecchi, ricerca alberi vecchi, studio assorbimento anidride carbonica alberi

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons