Gira che ti rigira è sempre il legno il materiale edile più sostenibile

 

 

Gira che ti rigira è sempre il legno il materiale edile più sostenibile

Un recente studio americano divulgato dall'US Forest Service (l'agenzia governativa americana che potremmo equiparare al nostro Corpo Forestale) afferma che, nonostante i grandi progressi tecnici e tecnologici compiuti dall'industria edile, ancora oggi il materiale più verde per le costruzioni degli edifici rimane il legno.
Motivo indiscusso del primato il fatto che questo materiale naturale ha un'impronta di carbonio notevolmente più contenuta rispetto agli altri prodotti: "Gli alberi che vengono abbattuti in modo ecologicamente corretto - ha detto David Cleaves, responsabile del Centro Studi sui Cambiamenti Climatici dell'US Forest Service - permettono di continuare a imprigionare il carbonio attraverso la ricrescita della nuova foresta che viene piantata. Non solo: il legno è anche l'unica risorsa rinnovabile che riesce tenere imprigionata l'anidride carbonica per moltissimo tempo, ovvero fino a quando non si decompone o viene bruciato, e questo vale anche per quello utilizzato nella costruzione di un qualsiasi edificio".
Forse che sia per questo motivo che in tanti Paesi si continua a utilizzare il legno per costruire le abitazioni?





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: materiali edili sostenibili, impronta carbonio, legno costruire case, materiale edile ecologico, US Forest Service

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons