Frittata di baccelli di fava al limone

 

 

Frittata di baccelli di fava al limone

Grazie a Lisa Casali, esperta in eco cucina, ecco un'altra gustosa ricetta davvero semplice per utilizzare i baccelli della fava.
Se non li avete ancora provati vincete le perplessità e sperimentate questa ricetta.
La ricetta è per una frittata per due persone.
Gli ingredienti dovrebbero essere preferibilmente biologici o biodinamici.
In particolare attenzione alle uova: sceglietele da un piccolo produttore di fiducia.

Ricetta a cura di Lisa Casali

Ingredienti per 2 persone
200 g di baccelli di fave
2 uova
1/2 limone
Olio extravergine
1 cipolla piccola
Sale e pepe

Preparazione
Lavate bene i baccelli, eliminate il picciolo e togliete i filamenti laterali che tengono chiuso il baccello.
Tagliate i baccelli a cubetti.
Sbucciate la cipolla e tagliatela a fette sottili.
Soffriggetela in una padella con un filo d'olio.
Quando questa è dorata aggiungete i baccelli ed un pò d'acqua.
Coprite con un coperchio e lasciate cuocere 10 minuti.
Nel frattempo sbattete le uova, aggiungete un pò di succo di limone e sale.
Quando i baccelli saranno pronti, spegnete il fuoco, lasciate intiepidire e infine unite alle uova.
Scaldate un cucchiaio di olio nella padella e versatevi il composto di uova e baccelli.
Lasciate cuocere a fuoco basso fino a quando l'uovo si sarà rappreso, girate la frittatina e lasciatela cuocere qualche minuto anche dall'altro lato.
Spegnete il fuoco e gustate.
Provatela sia calda che fredda: come tutte le frittate, il giorno dopo sembra sempre più buona.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: alimentazione biologica, alimenti biologici, prodotti biologici, bio, agricoltura biologica, ecologia, ambiente, km zero, ogm

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons