Farmaci più sostenibili? Forse una realtà

 

 

Farmaci più sostenibili? Forse una realtà

In Gran Bretagna è stato dato il via ad un progetto dell'Engineering and Physical Sciences Research Council che coinvolge direttamente università e industrie farmaceutiche e che dovrebbe rivoluzionare la produzione dei medicinali.
Lo scopo del centro, infatti, è quello di studiare e trovare metodi efficaci ed ecosostenibili per produrre non solo farmaci, ma anche alimenti, pigmenti, nanomateriali e coloranti.
In particolare un aspetto determinante è quello di riuscire a tagliare i costi e l'energia utilizzata nelle fasi di produzione attraverso un uso più efficiente dei materiali e delle risorse.
Al progetto partecipano le università di Bath, Cambridge, Edimburgo, Glasgow, Heriot-Watt e Loughborough, mentre dal punto di vista delle imprese coinvolge numerose aziende tra cui Glaxo Smith Kline, Pfizer, Astra Zeneca, Fuji Film, British Salt, Croda International, Genzyme, NiTech Solutions, Phoenix Chemicals e Solid Form Solutions.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: eco bellezza; biocosmetici, biocosmesi, terme, prodotti termali, ambiente, impronta ecologica

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons