Energie rinnovabili: se le centrali galleggiano sull'acqua…

 

 

Energie rinnovabili: se le centrali galleggiano sull'acqua…

È da diverso tempo che, nel mondo delle energie rinnovabili, si sente parlare di sistemi fotovoltaici e di turbine eoliche galleggianti ed era inevitabile che, prima o poi, qualcosa di concreto venisse effettivamente fatto.
Il progetto pilota è partito in India e vede coinvolte la Sunenergy, una società australiana, e l'indiana Tata Power.
Le unità galleggianti, chiamate Liquid Solar Array (LSA), grazie ad un sofisticato sistema in grado di spostare le celle solari durante il giorno, riescono a concentrare la luce in un unico punto così da sfruttare appieno tutta l'energia del sole.
L'azienda costruttrice afferma che il vantaggio di un impianto di questo genere è che si elimina la necessità di costose strutture per proteggerlo dalle intemperie e dai forti venti (quando, infatti, arriva il maltempo, le lenti si "chiudono" in posizione di protezione), e poi, galleggiando sull'acqua, sia esso l'oceano, un lago o un piccolo stagno, mantiene sempre le celle solari al fresco, condizione questa che aumenta la loro efficienza e la durata.
La costruzione delle prime postazioni galleggianti dovrebbe iniziare il prossimo mese di agosto.

Vai all'area video per vedere il filmato





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: Liquid Solar Array , energie rinnovabili, impianti fotovoltaici, turbine eoliche, impianti galleggianti, Sunenergy, Tata Power

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons