Energia da biomasse

 

 

Energia da biomasse

Parlare di energia da biomasse ricorda un'azione da cartone animato, mentre invece è una sorprendente fonte di energia che scaturisce dalla combustione di prodotti vegetali. Forse non tutti sanno che bruciare della legna, tanto per portare un esempio concreto, genera energia. E le biomasse sono proprio quelle sostanze di origine animale e vegetale utilizzate come combustibili per produrre energia. Molti gli aspetti a favore di questi elementi: innanzitutto non si esauriscono mai, poi non inquinano come i gas chimici. Le uniche emissioni di scarico durante questo tipo di combustione sono sotto forma di anidride carbonica, la stessa che viene immagazzinata durante la crescita delle piante. Le biomasse generano biogas attraverso la fermentazione di rifiuti animali e vegetali o biocombustibili derivati dalla fermentazione di vegetali come il mais e la barbabietola da zucchero. Il biodiesel è uno dei biocombustibili più naturali, perchè creato dalla spremitura di vegetali (come la soia, i girasoli o la colza). Per il riscaldamento di casa, in particolare per le stufe, è stato composto il pellet, un ceppo in segatura compressa che sprigiona un potere calorifico due volte superiore al normale legno. Anche questa è biomassa e anche in questo caso si tratta di bioenergia.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: ecologia, ambiente, sostenibilità, energie rinnovabili, risparmio energetico, edilizia sostenibile, fotovoltaico, biomasse, impronta ecologica

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons