Edilizia verde nel Regno saudita

 

 

Edilizia verde nel Regno saudita

L'Arabia Saudita, primo produttore mondiale di petrolio, e gli altri paesi del Golfo si stanno impegnando sempre di più in progetti eco-sostenibili, cavalcando così un redditizio business che consente di risparmiare energia destinando il greggio alle esportazioni. Infatti, il Regno saudita ha sollecitato le imprese private a costruire edifici eco-compatibili e improntati all'efficienza energetica.

È stato Abdulrahman Bin Mohammed Al-Dahmash, supervisore generale dell'Ufficio competente del Ministero per gli Affari municipali e Rurali, durante un intervento al Saudi Green Buildings Forum 2010 a sollecitare quest'impegno da parte di gruppi privati: "Spero che tutti i partecipanti abbiano l'opportunità di concentrarsi nell'applicazione di proposte e idee pratiche che coprano cuti gli aspetti di questo tema fondamentale. Abbiamo bisogno di scegliere i meccanismi giusti per attuare le idee, visioni e raccomandazioni di questo forum". Ha, inoltre, invitato i cittadini a svolgere un ruolo chiave per diffondere il concetto di edilizia verde.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: ecologia, ambiente, sostenibilità, energie rinnovabili, risparmio energetico, edilizia sostenibile, fotovoltaico, biomasse, impronta ecologica

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons