Edilizia sostenibile: anche i vecchi edifici possono diventare ecologici

 

 

Edilizia sostenibile: anche i vecchi edifici possono diventare ecologici

La Commissione Europea ha stabilito che, per il patrimonio edilizio già esistente, possono essere utilizzati fino al 4% dei fondi UE stanziati in ambito di efficienza energetica e nel ricorso alle fonti rinnovabili.

Si tratta di un'importante novità che permetterebbe di compiere rilevanti passi in avanti verso l' obiettivo di efficienza energetica fissato per il 2020, con un taglio di ben 78 miliardi di euro nella bolletta annuale e la creazione di un milione di posti di lavoro.

Gli edifici nuovi, infatti, rappresentano appena l'1% dello stock di alloggi dell'UE, il che significa che per raggiungere gli obiettivi comunitari in materia di clima e eco-edilizia, diventa fondamentale l'adeguamento del patrimonio immobiliare esistente con interventi di ristrutturazione finalizzati all'efficienza e al risparmio e all'inserimento dei sistemi alimentati da fonti rinnovabili.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: ecologia, ambiente, sostenibilità, energie rinnovabili, risparmio energetico, edilizia sostenibile, fotovoltaico, biomasse, impronta ecologica

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons