Difendersi dalle radiazioni elettromagnetiche dei telefoni cellulari

 

 

Difendersi dalle radiazioni elettromagnetiche dei telefoni cellulari

Da quando sono apparsi, i telefoni cellulari hanno destato sempre molto interesse dal punto di vista medico-scientifico perché a detta di molti, possono essere causa di gravi disturbi per la nostra salute.
Abbiamo già scritto a riguardo di essi, ma in attesa che la scienza si esprima con assoluta chiarezza forse è meglio adottare alcuni piccoli accorgimenti per limitare il rischio.
Ecco cosa possiamo fare senza per questo rinunciare a comunicare coi nostri amici:
- visto che durante una chiamata i cellulari emettono maggiori quantità di radiazioni elettromagnetiche, per quanto possibile, è consigliabile fare telefonate brevi tenendo il telefono distante qualche centimetro dall'orecchio, meglio ancora usare sempre un'auricolare;
- anche quando non lo si usa e lo lasciamo acceso, cerchiamo di tenere il telefono il più possibile lontano dal nostro corpo;
- evitiamo l'uso del cellulare in zone con segnale debole: il telefono, infatti, per cercare un segnale più forte, lavora molto di più ed emette più radiazioni elettromagnetiche;
- molti esperti sostengono che i bambini dovrebbero fare un uso molto limitato del cellulare e comunque dovrebbero stare il più possibile lontano da essi poiché il loro cervello si sta ancora sviluppando e quindi è più soggetto a rischi.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: radiazioni elettromagnetiche, telefoni cellulari, uso cellulare, disturbi salute

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons