Coscienza ecologica: la comunicazione ambientale e' oggetto di strumentalizzazione?

 

 

Coscienza ecologica: la comunicazione ambientale e' oggetto di strumentalizzazione?

Si parla sempre di più di ecologia, ambiente e di sostenibilità, ma in diversi si domandano se questi importanti argomenti siano oggetto di strumentalizzazione oppure no. Secondo Mauro D'Ascenzi, vicepresidente delegato di Federutility, federazione che riunisce le aziende di servizi pubblici locali che operano nei settori Energia Elettrica - Gas - Acqua, sembrerebbe di sì. Secondo D'Ascenzi il più grave problema ambientale è la coscienza degli uomini che spesso strumentalizzano il tema facendo sembrare ogni cosa che accade fonte di un disastro ambientale.

Non solo: le istituzioni e i mass media dovrebbero essere più oggettivi. A tale proposito, infatti, in occasione della Borsa Internazionale della Comunicazione Ambientale, che si è svolta a Roma lo scorso mese di ottobre, istituzioni, manager d'impresa, professionisti della comunicazione nazionale e internazionale e opinion leader si sono confrontate proprio sull'efficacia della comunicazione ambientale. La sintesi? Una buona politica ambientale e di sostenibilità ha bisogno di una forte e convinta azione di comunicazione e per questo è importante il confronto di esperienze e iniziative, ma senza inutili allarmismi.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: ecologia, ambiente, sostenibilità, energie rinnovabili, risparmio energetico, edilizia sostenibile, fotovoltaico, biomasse, impronta ecologica

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons