Come sarebbe se potessimo andare in Australia in soli 90 minuti?

 

 

Come sarebbe se potessimo andare in Australia in soli 90 minuti?

A quanto pare i ricercatori del Centro Aerospaziale Tedesco (Deutsches Zentrum für Luft und Raumfahrt) stanno sviluppando un aereo ipersonico chiamato Spaceliner che, stando almeno al progetto, potrebbe riuscire a compiere metà del giro del Pianeta in 90 minuti spaccati, come dire: dall'Europa all'Australia in un'ora e mezza!
Si tratterebbe di un velivolo in grado di trasportare fino ad un massimo di 100 passeggeri spingendoli ad una velocità 24 volte superiore a quella del suono.
Come una vera e propria navicella spaziale, lo Spaceliner verrebbe portato a 80 chilometri dalla Terra da un razzo e poi, una volta in quota, sganciato il vettore, inizierebbe in autonomia il suo viaggio verso la destinazione spinto da propri propulsori per poi atterrare come un aereo normale.
Insomma, vedendolo da questa prospettiva, lo Spaceliner potrebbe essere considerato come la seconda generazione dei più noti Space Shuttle sebbene le differenze siano decisamente sostanziali vista l'enorme diversità dei viaggi che dovrebbe affrontare.
Ma di interessante in questo avveniristico progetto c'è anche il sistema di alimentazione che utilizzerebbe una miscela di ossigeno liquido e idrogeno così da lasciare in piena atmosfera sulo una scia di vapore acqueo.
I progettisti sono assolutamente fiduciosi che il loro super aereo spaziale potrà in iniziare il servizio prima del 2050 e, sebbene il progetto sia ancora in fase embrionale, hanno però già detto che, una volta risolto il problema del calore che si genera dalla velocità ipersonica, daranno il via alla realizzazione, ovviamente dopo aver trovato gli investitori.

Guarda il video





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: Spaceliner, aereo supersonico, volare Europa Australia 90 minuti, aereo futuro

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons