Come migliorare la qualità dell'aria di casa utilizzando le piante

 

 

Come migliorare la qualità dell'aria di casa utilizzando le piante

L'inquinamento atmosferico è una questione di grande preoccupazione, soprattutto se si vive nelle città assediate dal traffico.
Spesso, però, non si considera che, anche all'interno delle nostre casa o degli uffici dove passiamo molto del nostro tempo, l'aria non è poi così salubre come si pensa e non basta "sigillarsi" per tenere proteggersi dallo smog.
Difendersi, dunque, non è impresa facile a meno che non si sia disposti a mettere mano pesante al portafogli.
Che fare, allora? Un aiuto ci viene offerto, come sempre, da Madre Natura attraverso le piante che, come si sa, attraverso la fotosintesi scambiano l'anidride carbonica in ossigeno, ma che in alcuni casi offrono anche un naturale sistema di filtraggio dell'aria da altri agenti.
Oltre, ovviamente, a dare un tocco di verde alla nostra dimora...

Areca Catechu: è una palma coltivata in gran parte delle zone caldo-umide dell'Asia e dell'Africa, che in vaso raggiunge raramente i due metri.
Ha grandi doti sia per quanto riguarda la purificazione dell'aria, sia di regolazione dell'umidità.

Phoenix Roebelenii: è una palma dal portamento cespugliso, di piccole dimensioni e a crescita lenta, che può raggiungere al massimo i 2 metri di altezza.
Si adatta al clima mite che trova all'interno delle case e alla luce diffusa anche non molto intensa.
È particolarmente utile nella rimozione dall'aria dello xilene, sostanza altamente dannosa per la salute (ad esempio danneggia il cervello) che si trova purtroppo in tanti prodotti di uso comune.

Nephrolepis Exaltata: comunissima felce, ha un'ottima capacità di traspirazione e di rimozione degli inquinanti atmosferici in particolar modo la formaldeide che, stando all'Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro, può essere causa di cancro del nasofaringe (rinofaringe) e leucemia.
L'esposizione alla formaldeide è stata inoltre positivamente associata al cancro del seno nasale.

Spathyphyllum: un'altra pianta da appartamento molto comune, lo Spatiphillum è in grado di purificare l'aria di ambienti chiusi rimuovendone fumi alcoli, acetone, tricloroetilene, benzene ed anche la famigerata formaldeide.
Il tasso di traspirazione è molto elevato e garantisce anche un'azione umidificatrice per l'aria in ambienti troppo secchi.

Dracena Marginata: questa pianta elimina xilene e tricloroetilene, sostanza quest'ultima liberata in aria da fotocopiatrici e altri dispositivi simili, quindi è ideale da tenere in ufficio.
Può crescere fino all'altezza di 3 metri anche in ambienti con poca luce naturale.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: purificare aria casa, purificare aria interno casa uffici con piante, piante purificare aria

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons