Città a misura d'uomo: a Torino il primo quartiere eco sostenibile al 100%

 

 

Città a misura d'uomo: a Torino il primo quartiere eco sostenibile al 100%

Un gruppo di architetti romani dello Studio Amati ha realizzato un progetto di riqualificazione dell'Area Industriale Alenia di Torino che è stato definitivamente approvato dal Consiglio Comunale della città piemontese.
Alla base dell'intervento la volontà di ricreare, in una città metropolitana a forte vocazione industriale, uno spazio a misura d'uomo in grado di migliorare la qualità di vita delle persone che lo abitano.
Per tutti gli interventi di riqualificazione saranno utilizzate non solo innovative tecniche costruttive, ma anche nuovi materiali e impianti energetici altamente efficienti, tutti in grado ricreare un nuovo rapporto tra uomo, natura e ambiente.
Forse anche per questo motivo le automobili saranno bandite e non potranno assolutamente circolare nel quartiere (ma saranno parcheggiate in aree di sosta sotterranee), mentre sarà sviluppato un sistema di trasporto pubblico efficiente ed ecologico in grado di soddisfare le necessità dei cittadini.
Ma non finisce qui: per quanto riguarda il fronte dell'inquinamento acustico tutte le operazioni di carico e scarico per le aree commerciali avverrà attraverso un preciso piano e un'attenta programmazione.
Sul fronte energetico, poi, oltre all'utilizzo di materiali bio eco compatibili, gli stabili saranno in grado di produrre e immagazzinare energia sfruttando e recuperando tutte le risorse naturali disponibili come luce del sole, acqua e calore.
"Finalmente - ha detto l'architetto Alfredo Amati - è stato approvato un piano che rappresenta la via italiana di concepire un avanzato modello di riqualificazione urbana nel quale i nuovi quartieri sono progettati a misura d'uomo, caratterizzati al loro interno dalla vitalità dei centri storici. La città della grande industria automobilistica accoglie questa nuova sfida per l'innovazione, introducendo anche nel nostro Paese il primo quartiere veramente pedonale".

Vai all'area video per vedere il filmato





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: ecologia, ambiente, sostenibilità, energie rinnovabili, risparmio energetico, edilizia sostenibile, fotovoltaico, biomasse, impronta ecologica

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons