Chi l'avrebbe mai detto che la prima Porsche fosse elettrica?

 

 

Chi l'avrebbe mai detto che la prima Porsche fosse elettrica?

Molti dei fan e dei patiti del marchio Porsche rimarranno basiti e faranno fatica a crederci, ma da pochissimi giorni è entrata nel museo della Casa di Stoccarda (in Germania) la prima vettura costruita dal fondatore Ferdinand Porsche.
E non si tratta della mitica 911 con cui, fino a ieri, si pensava avesse preso vita l'azienda nel 1948, bensì di un modello costruito addirittura nel 1898 denominato P1 e che, udite udite…, è elettrico!
Della linea iconoclasta della 911 non c'è assolutamente niente: a dire il vero la P1 sembra più una carrozza di quelle che allora venivano trainate da cavalli, ma ciò nonostante proprio per la tecnologia con cui Porsche pensò di dotarla era un mezzo del futuro e assolutamente all'avanguardia per quell'epoca.
Dal punto di vista tecnico la P1 monta un pesantissimo motore elettrico (oltre 135 chilogrammi) da appena 3HP, ma che all'occorrenza poteva generarne altri 2 qualora ce ne fosse stato bisogno.
Le rudimentali batterie (non di certo al litio) pesano poi oltre mezza tonnellata.
Forse anche per questo la velocità non era da brivido come ci si aspetterebbe da una Porsche (si dice che la P1 potesse toccare i 35 km/h), ma è l'autonomia la cosa più sorprendente: oltre 80 chilometri, un risultato poi non così lontano da quanto oggigiorno, dopo oltre un secolo e con le migliori tecnologie a disposizioni, le Case automobilistiche riescono a fare.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: Porsche elettrica, P1 Porsche elettrica, prima Porsche elettrica, Porsche Museum

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons