Chi fuma inquina piu' di un'auto

 

 

Chi fuma inquina piu' di un'auto

Se è oramai certo e comprovato che il fumo, come riportato su ogni pacchetto di sigarette e prodotti derivati dal tabacco, nuoce gravemente alla salute ed è la causa principale di malattie come il cancro ai polmoni, è anche vero che (e questo pochi ne sono a conoscenza) è fonte di inquinamento in misura superiore addirittura ad un'automobile.
Le sigarette, infatti, immettono nell'ambiente micropolveri che penetrano in profondità nelle vie respiratorie andando così a depositare nei polmoni sostanze irritanti e cancerogene ben più dannose più dello smog stesso.
Questa scoperta non è recente, ma risale ad uno studio americano del 1997 e adesso viene avvalorata in modo allarmante anche da una nuova ricerca condotta da Enea che dimostra esattamente che chi fuma di media quindici sigarette al giorno inquina più di un'auto.
Per questo motivo il Codacons (il coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e dei diritti dei consumatori), in occasione della Giornata Mondiale contro il Tabacco, ha presentato una diffida nei confronti di quaranta Comuni italiani che per far fronte all'emergenza smog hanno adottato provvedimenti che limitano la libera circolazione dei veicoli a motore, ma che ciò nonostante hanno lo stesso superato le soglie massime d'inquinamento previste dall'Unione Europea.
A quelle amministrazioni il Codacons chiede di istituire, assieme ai provvedimenti sulla circolazione stradale, anche il divieto di fumo sul proprio territorio ogni qualvolta vengano superate le soglie limite giornaliere di PM10.
Non solo: tutti i cittadini dei Comuni inquinati dallo smog (sia da circolazione stradale che da fumo) possono anche agire direttamente con la clamorosa azione collettiva del Codacons, richiedendo il risarcimento di duemila euro per il danno "da smog", semplicemente iscrivendosi all'associazione.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: inquinamento da fumo di tabacco, inquinamento da sigaretta, Giornata Mondiale contro Tabacco, diffid

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons