Cambiamenti climatici: da 10 anni la Terra fa fatica a respirare

 

 

Cambiamenti climatici: da 10 anni la Terra fa fatica a respirare

Secondo lo studio pubblicato sulla rivista Nature, il così detto "respiro della Terra", ovvero il movimento di acqua dal terreno all'atmosfera, sta rallentando e da dieci anni non cresce più, aumentando l'aridità in aree sempre più grandi.

Questo comportamento è in linea con le previsioni sui cambiamenti climatici, secondo cui all'aumentare della temperatura media dovrebbe evaporare più acqua dal suolo. Dopo il 1998, però, questo fenomeno si è stabilizzato, dando vita alla presenza di terreni sempre più aridi, e quindi sempre meno in grado di rilasciare acqua, soprattutto nell'emisfero sud del pianeta.

"Non sappiamo se questo sia dovuto ad un ciclo naturale o sia un effetto dei cambiamenti climatici, perchè abbiamo dati troppo recenti - commentano i ricercatori -. Nel secondo caso, però, il fenomeno potrebbe portare a scenari preoccupanti con la perdita di vegetazione e maggiori ondate di calore in grandi aree del pianeta".





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: ecologia, ambiente, sostenibilità, energie rinnovabili, risparmio energetico, edilizia sostenibile, fotovoltaico, biomasse, impronta ecologica

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons