Aziende green: il caso Heineken e il successo delle birre 'fatte col sole'

 

 

Aziende green: il caso Heineken e il successo delle birre 'fatte col sole'

Con 65mila pannelli fotovoltaici sui propri birrifici, 4 marchi di birra (Tiger, Wieckse, Birra Moretti Baffo D'Oro e Gösser) interamente "Brewed by the Sun", il colosso Heineken è un vero e proprio caso di eccellenza a livello globale per quanto riguarda i processi produttivi che sfruttano l'energia solare.
Grazie al piano globale di sostenibilità denominato "Brewing a Better World" che pone la scelta delle energie rinnovabili in testa alle priorità dell'azienda, oggi il gruppo multinazionale olandese (che è il terzo produttore di birra a livello mondiale con circa 165 milioni di ettolitri divisi in 170 marchi) è in grado di produrre, in diversi Paesi del mondo, quattro birre grazie all'impiego di energia fotovoltaica e utilizza per la produzione complessivamente il 23% di energia da fonti rinnovabili.
In Italia, invece, questo valore raggiunge il 100%.
Ma questo è solo l'inizio: il progetto "Brewed by the Sun" riveste in Heineken un ruolo cruciale per il raggiungimento dell'obiettivo di ridurre le emissioni di CO2 in produzione del 40% entro il 2020.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: produrre birra con energie rinnovabili, Brewed by the Sun, Heineken, Brewing a Better World

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons