Arte e ambiente: in Umbria gli ecomusei ricevono 86mila euro

 

 

Arte e ambiente: in Umbria gli ecomusei ricevono 86mila euro

La Giunta Regionale dell'Umbria ha stanziato circa 86mila euro per sostenere i percorsi di costituzione degli "Ecomusei". Questa iniziativa, proposta dall'assessore regionale all'ambiente Silvano Rometti, rientra nell'ambito del bando finalizzato alla concessione di contributi per progetti e azioni per l'educazione alla sostenibilità.

A tale proposito, l'assessore dice: "La Regione Umbria ha regolamentato con la legge regionale 34/2007 gli ecomusei, intesi come strumenti per tramandare, valorizzare e rafforzare i legami museo-comunità e uomo-territorio riconoscendone il ruolo di memoria storica e valorizzazione dei patrimoni materiali e immateriali, ambientali e paesaggistici delle comunità locali, nonchè di luoghi per una promozione del territorio basata sulla cultura della sostenibilità. Con un regolamento successivo sono state individuate le modalità e i requisiti per il riconoscimento degli Ecomusei prevedendo due periodi per la richiesta formale alla Regione. Inoltre, volendo favorire gli enti locali che già hanno avviato nei propri territori i processi di auto-riconoscimento dei loro specifici patrimoni locali, il presente bando vuole incentivare proprio quei progetti di fattibilità finalizzati alla costituzione degli Ecomusei e alla successiva richiesta di riconoscimento regionale. Un'altra delle finalità del bando è il sostegno all'integrazione delle attività degli ecomusei in fase di costituzione, con quella dei centri di educazione ambientale (CEA) che sono già operativi nel territorio regionale e rappresentano un punto di riferimento per la disseminazione della cultura della sostenibilità nella nostra regione".

Le domande potranno essere inoltre fino al 26 novembre 2010 al Cridea che è la struttura che esplica le competenze della Regione Umbria per la promozione e la disciplina degli Ecomusei.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: ecoturismo, turismo sostenibile, turismo responsabile, agriturismi, biohotel, ecovillaggi, vacanze sostenibili, impronta ecologica

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons