Acqua potabile dalle acque reflue? Bill Gates se la beve!

 

 

Acqua potabile dalle acque reflue? Bill Gates se la beve!

Da quando ha lasciato la guida operativa di Microsoft, Bill Gates si sta dedicando a tempo pieno a importanti progetti ambientali, in primis quello legato all'accesso delle popolazioni più povere all'acqua potabile.
È da qui che nasce il progetto della Omniprocessor, un macchinario costruito dalla statunitense Janicki Bioenergy, che è in grado di trasformare le acque reflue in acqua potabile e di cui Gates ne è diventato testimonial grazie al video che lo riprende mentre sorseggia tranquillamente un bicchiere d'acqua cristallina prodotta partendo dai liquami.
Il suo funzionamento è abbastanza facile da spiegare: la macchina separa il materiale solido dal vapore acqueo.
I rifiuti solidi vengono bruciati per produrre l'energia per generare il processo, mentre il vapore acqueo viene raccolto e filtrato.
Il risultato è sorprendente: acqua purificata potabile al 100%.
Come si è detto l'impegno di Gates è di aiutare, innanzi tutto, le popolazioni più disagiate del Pianeta che non hanno un facile accesso alle risorse idriche.
Ecco dunque che dopo la presentazione ufficiale di questa innovativa tecnologia, è stata anche annunciata la sperimentazione sul campo (esattamente in Senegal) entro la fine del 2015.

Guarda il video





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: acqua potabile da acque reflue, Bill Gates beve acqua ottenuta da liquami, risorse idriche planetarie

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons