Acqua nei vulcani attivi per generare energia geotermica

 

 

Acqua nei vulcani attivi per generare energia geotermica

Fra le tante forme di energia pulita a disposizione dell'uomo, quella geotermica è una sicuramente delle più interessanti attorno alla quale si stanno muovendo molti ricercatori diversi dei quali stanno anche studiando il sistema di utilizzare la forza e il calore dei vulcani.
In particolare stiamo parlando di un progetto pilota che dovrebbe partire nei prossimi mesi in un vulcano attivo collocato in Oregon (Stati Uniti) dove si vorrebbero pompare qualcosa come ventiquattro milioni di litri di acqua lungo le pendici incandescenti per generare vapore e calore ad alta pressione che verrebbe a sua volta utilizzato per produrre energia.
Per quanto assurda e strana possa sembrare questa idea, in molti stanno seriamente pensando che potrebbe essere una strada percorribile e intelligente per sfruttare le risorse naturali offerte dal nostro Pianeta.
La riprova viene dal fatto che sia Google sia il Dipartimento dell'Energia degli Stati Uniti proprio in questo progetto in Oregon hanno investito finora 43 milioni dollari.
Sembra, infatti, che questo processo di generazione "forzata" di energia geotermica sia altamente efficiente e pulito, oltre al fatto che, a detta dei ricercatori, non sussista alcun problema e non vi siano ripercussioni di alcun genere sull'intero ecosistema che dimora vicino al vulcano.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: energia geotermica vulcani attivi, pompare acqua vulcani, produzione energia geotermica

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons