A causa della CO2 gli oceani diventano acidi

 

 

A causa della CO2 gli oceani diventano acidi

Forse in pochi lo sanno, ma gli oceani assorbono circa un terzo dell'anidride carbonica emessa nell'atmosfera del nostro Pianeta. Purtroppo, però, questa capacità disinquinante ha un risvolto della medaglia: secondo alcuni scienziati, infatti, gli oceani stanno diventando sempre più acidi e questo fenomeno ha delle ricadute sull'ecosistema e la biologia marina.

Attorno a questo problema, nei giorni scorsi si è riunito a Okinawa, in Giappone, un gruppo di ricercatori dell'IPCC (International Plant Protection Convention), fra cui l'italiano Riccardo Valentini, che sono stati incaricati dalle Nazioni Unite di studiare in modo più approfondito il clima e i mutamenti nell'ecosistema marino causati dalla CO2, cercando di ipotizzare scenari sul futuro dei nostri mari e non solo visto che, secondo gli scienziati, l'acidificazione degli oceani è una componente fondamentale del cambiamento globale, potenzialmente responsabile di una vasta gamma di impatti sugli ecosistemi, con ulteriori conseguenze sui mezzi di sostentamento e sicurezza alimentare.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: ecologia, ambiente, sostenibilità, energie rinnovabili, risparmio energetico, edilizia sostenibile, fotovoltaico, biomasse, impronta ecologica

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons