A San Francisco grattacieli più sicuri per gli uccelli

 

 

A San Francisco grattacieli più sicuri per gli uccelli

Per quanto strano possa sembrare, non sono i cavi dell'alta tensione e neppure le turbine eoliche la vera minaccia per gli uccelli, bensì sono gli edifici, primi fra tutti i grattacieli.
Basti dire che, a causa delle ampie vetrate specchiate che riflettono la luce tanto di giorno che di notte, nei soli Stati Uniti si è calcolato che sono oltre un miliardo i volatili muoiono ogni anno.
Un problema serio che riguarda moltissime specie, anche perché i grattacieli possono interferire sui flussi migratori.
Per questo motivo a San Francisco (in California) sono state varate una serie di norme (denominate Bird Safe) grazie alle quali l'amministrazione della città americana spera di riuscire a proteggere le quattrocento specie differenti di uccelli che lì vi dimorano.
Le norme saranno volontarie sugli edifici esistenti, ma obbligatorie su quelli di nuova costruzione e prevedono in buona sostanza solo due cose: ridurre la riflettività durante le ore diurne che acceca gli animali e li fa letteralmente schiantare contro i grattacieli, e di notte durante la stagione migratoria l'obbligo di totale spegnimento delle luci, luci che oltre a consumare inutile energia elettrica, attira e disorienta i volatili con la logica conseguenza che li porta verso una morte certa.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: salvaguardia uccelli, proteggere flussi migratori uccelli, Bird Safe

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons