10 semplici consigli per ridurre la propria impronta di carbonio

 

 

10 semplici consigli per ridurre la propria impronta di carbonio

Ridurre l'impatto che le nostre azioni, tanto direttamente che indirettamente hanno sull'ambiente in termini di CO2, è un atto di civile responsabilità che ognuno di noi dovrebbe fare sia per sé stesso, sia per le generazioni future.
Un impegno che non richiede grandi sforzi, ma solo un poco di buona volontà e costanza.
Questi che riportiamo di seguito sono solo alcuni degli accorgimenti che possiamo adottare per ridurre il nostro personale impatto sull'ambiente e che vale la pena ricordare.
1. Mangiamo biologico e soprattutto locale. Se possiamo compriamo cibi bio, ma soprattutto compriamo quelli coltivati o prodotti vicino a dove abitiamo e che non ha, quindi, bisogno di fare tanta strada per arrivare a casa nostra.
2. La verdura? Meglio di stagione!! Ci costa senz'altro meno e non deve arrivare da posti dall'altra parte del mondo. Non solo: questo significa anche meno sostanze chimiche per la conservazione.
3. Beviamo l'acqua del sindaco! Questo significa meno plastica (perché utilizzeremo delle pratiche bottiglie di vetro...) e meno trasporti, dunque meno inquinamento atmosferico. In commercio ci sono anche pratici e non troppo costosi apparecchi per filtrare l'acqua del rubinetto se, magari, quella di casa non ci dovesse piacere.
4. Per la spesa al supermercato usiamo sacchetti che riutilizzabili, come le borse in stoffa o iuta.
5. Nel giardino preferiamo le piante autoctone non solo perché tendono a crescere nel loro ambiente naturale, ma anche perché non devono percorrere lunghe distanze come le piante esotiche.
6. Non lo usiamo? Spegniamolo! Ricordiamo di scollegare sempre gli apparecchi elettronici e gli elettrodomestici che non usiamo, perché lo standby consuma tanta energia elettrica per nulla.
7. Passiamo più tempo in famiglia. Le riunioni di famiglia fatte in casa sono il modo migliore per trascorrere ore piacevoli coi propri cari, divertirsi e sprecare meno risorse (e soldi). Pensa ad esempio quanto costa un week-end al mare...
8. Per il viaggio scegliamo la strada più diretta. Evitiamo i giri panoramici, ma andiamo diretti alla meta. Se poi per andare al lavoro facciamo sempre lo stesso percorso ogni giorno, proviamo a organizzare il viaggio con altri colleghi o amici che abitano e lavorano vicino a noi.
9. Non rottamiamo l'auto se non ce ne è davvero bisogno. Certo le auto nuove offrono minori consumi e minori emissioni, ma se proprio non cade a pezzi, "finiamo" la nostra cara vecchia automobile, magari pensando di alimentarla con carburanti meno inquinanti (come il metano o il gpl) e, comunque, impariamo a guidare in modo più intelligente. Perché rinunciare all'auto nuova? Semplice: ti sei mai chiesto quanta energia ci vuole per produrne una?
10. Applichiamo la regola delle tre R: Ridurre, Riutilizzare, Riciclare, ovvero non acquistiamo ciò di cui non abbiamo davvero bisogno, utilizziamo i prodotti il più possibile e soprattutto ricicliamo seguendo i metodi di smaltimento più corretti.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: impronta carbonio, ridurre impatto, riduzione anidride carbonica, ridurre consumi, riutilizzare prodotti, riciclare, cibi biologici, km 0

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons