Tradizioni natalizie: anche quest'anno vincono gli alberi veri

 

 

Tradizioni natalizie: anche quest'anno vincono gli alberi veri

Da un'indagine condotta dalla Confederazione Italiana Agricoltori (CIA) presso le sue strutture territoriali e i vivai è risultato che, anche quest'anno, sono preferiti dagli italiani gli alberi di Natale "veri", che battono 8 a 5 quelli finti. Il motivo sembra essere che gli italiani preferiscono la tradizione, grazie anche al mantenimento dei prezzi in linea con quelli dello scorso anno.

A tale proposito, la CIA ha ipotizzato una spesa di 150 milioni di euro, ma sopratutto invita ad acquistare gli alberi naturali dai venditori autorizzati e a evitare quelli con le radici recise. Questo perchè finite le feste, possono essere rimpiantati poichè provengono, per la maggior parte, da vivai. Gli altri (cimali o punte di abete) provengono dalla normale pratica forestale e sono coltivati in terreni particolari, difficili e collinari proprio per tutelare l'assetto idrogeologico, evitando così frane e smottanti.

La CIA pone poi l'accento sul potenziale inquinante degli alberi finti che hanno prezzi più cari di quelli naturali e che provengono nella stragrande maggioranza dalla Cina, consumando petrolio e liberando gas a effetto serra per la loro realizzazione e il trasporto, ma soprattutto richiedendo più di 200 anni per degradarsi nell'ambiente.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: ecologia, ambiente, sostenibilità, energie rinnovabili, risparmio energetico, edilizia sostenibile, fotovoltaico, biomasse, impronta ecologica

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons