La carta da parati diventa solare

 

 

La carta da parati diventa solare

Davvero geniale l'invenzione messa a punto da un team di ricercatori del VTT Technical Research Centre (in Finlandia) che ha sviluppato un pannello solare organico flessibile per di più biodegradabile che potrebbe essere inserito su finestre, pareti, automobili, dispositivi e cartelloni pubblicitari.
Il pannello solare viene prodotto in forma di strisce con la tecnologie a rotocalco e serigrafia, ha uno spessore di appena 0,2 millimetri circa e comprende gli elettrodi e gli strati di polimeri in cui viene raccolta la luce del sole.
Non solo: per migliorare il suo aspetto visivo, qualora dovesse essere utilizzato, ad esempio, su una parete interna di un'abitazione, è addirittura possibile stampare una diversa grafica a seconda dei propri gusti.
Con il design attuale, la superficie attiva di un singolo foglio solare è 0,0144 metri quadrati; un set di duecento fogli OPV può collettivamente fare un metro quadrato di superficie che è in grado di generare - in latitudini mediterranee - 3,2 ampere di elettricità, ovvero 10,4 watt di potenza.
Certo valori non strabilianti, ma si tratta pur sempre di un progetto che può aprire nuove strade all'utilizzo dell'energia solare anche indoor.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: pannello solare stampato su carta da parati, pannello solare flessibile, cella solare organica

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons