Inizia una nuova era per i dirigibili?

 

 

Inizia una nuova era per i dirigibili?

Un'azienda canadese, la Solar Ship, ha progettato un dirigibile in grado di decollare e atterrare nello spazio ristretto di un campo di calcio (ovvero circa cento metri) e può trasportare fino a una tonnellata in un raggio di mille chilometri ed è alimentato, udite udite, esclusivamente dal... sole.
Il dirigibile è ovviamente riempito di elio, ma rispetto ai suoi antenati è mosso da un motore elettrico azionato da batterie che si ricaricano grazie ai pannelli fotovoltaici collocati sulla parte superiore.
Al momento la Solar Ship ha costruito solo un primo prototipo (chiamato Caracal) che sta testando, sembra con successo, tanto che i progettisti dicono che questo dirigibile potrebbe entrare in produzione fra la fine dell'anno prossimo e l'inizio del 2013.
Se tutto poi va come loro auspicano, oltre a questo modello più piccolo, potrebbero essere prodotte anche versioni più grandi in grado di trasportare fino a trenta tonnellate oltre che a percorrere distanze maggiori.
Certo, è ancora presto per capire le concrete possibilità in ambito commerciale di questo dirigibile, ma i progettisti hanno pensato, innanzi tutto, a situazioni di emergenza come, ad esempio, il terremoto di Haiti durante il quale gli aiuti umanitari non potettero arrivare sull'isola se non dopo otto giorni, ovvero quando fu riaperto l'aeroporto della capitale.
Se invece questo velivolo fosse già stato disponibile, con ogni probabilità si sarebbero potute risparmiare tante vite umane...

Guarda il video





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: dirigibile elettrico, trasporti verdi, Solar Ship, aiuti umanitari

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons