Il Senato blocca (almeno per il momento) il programma nucleare

 

 

Il Senato blocca (almeno per il momento) il programma nucleare

Con 133 voti a favore, 104 contrari e 14 quelli astenuti il Senato ha approvato l'emendamento del Governo che elimina il programma di costruzione di centrali nucleari in Italia.
Al proposito, però, Paolo Romani, Ministro dello Sviluppo Economico, ha precisato che "l'emendamento risponde alla necessità di attendere gli standard europei sull'edificazione degli impianti e di svolgere ogni sforzo scientifico di approfondimento per il nuovo nucleare europeo".
Questo sta a significare che l'attuale Governo italiano ha sì rivisto l'impostazione sul nucleare data nel 2009, ma ha rinviato ogni decisione ad un chiarimento complessivo in sede UE.
E noi ci chiediamo: cosa significa questo? Che il progetto nucleare in Italia è stato solo accantonato?
Valli a capire i nostri politici...





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: ecologia, ambiente, sostenibilità, energie rinnovabili, risparmio energetico, edilizia sostenibile, fotovoltaico, biomasse, impronta ecologica

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons