Il Parlamento israeliano installerà a breve un impianto solare sul proprio tetto

 

 

Il Parlamento israeliano installerà a breve un impianto solare sul proprio tetto

Il quotidiano finanziario israeliano Globes ha recentemente riportato la notizia secondo cui il Parlamento della nazione del Medio Orientale ha approvato l'installazione sul tetto del proprio edificio di pannelli solari.
Così facendo la Knesset sarà uno dei primi Parlamenti al mondo ad auto prodursi parte dell'energia elettrica necessaria.
La sede del Parlamento israeliano, dal punto di vista tecnico, ha un tetto decisamente ideale per l'installazione di un impianto solare in quanto totalmente piatto e privo di alcun impedimento.
Lo studio di fattibilità del progetto, inoltre, sostiene che a fronte di un investimento di circa sei milioni di Shekel (l'equivalente di 1.250.000 Euro) si può installare un impianto che può produrre oltre un megawatt di energia elettrica, ovvero un quarto del fabbisogno del Parlamento quando pienamente operativo.
Il progetto è stato al centro delle discussioni parlamentari per diversi anni, ma ha preso corpo solo recentemente quando la locale autorità per l'energia ha dato il via libera ai proprietari di pannelli solari all'utilizzo dell'energia prodotta in proprio.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: parlamento israele, impianto solare tetto knesset, impianto fotovoltaico parlamento israele

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons