I microfunghi rischiano l'estinzione

 

 

I microfunghi rischiano l'estinzione

Gli ifomiceti, ossia i funghi microscopici che vivono tra i ghiacci dell'Antartide, rischiano l'estinzione a causa del riscaldamento globale. Detta così la notizia non sembra avere un effetto sconvolgente, del resto stiamo parlando di organismi sconosciuti alla maggior parte degli abitanti della Terra. Per puntare l'attenzione verso questo cambiamento, dunque, alcuni ricercatori dell'Università di Pavia impegnati nel Programma nazionale ricerche in Antartide hanno cercato di semplificare la situazione. Gli organismi in questione sono noti come "funghi predatori", in grado di catturare alcuni vermetti e di assorbirne il nutrimento attraverso i filamenti. I funghi "nematofagi" (questo il loro nome scientifico) sono molto importanti nella lotta biologica contro alcuni vermi nocivi alle colture. I funghi carnivori necessitano di altri organismi per vivere in quanto privi di fotosintesi come le piante, per questo motivo l'ecosistema in cui vivono deve essere preservato dai dannosi cambiamenti climatici.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: ecologia, ambiente, sostenibilità, energie rinnovabili, risparmio energetico, edilizia sostenibile, fotovoltaico, biomasse, impronta ecologica

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons